ITALIAN METEOR and TLE NETWORK

Forum dedicato all'osservazione e lo studio di meteore, bolidi e TLE (Transient Luminous Events).
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Formazione lineari di oggetti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Formazione lineari di oggetti   Ven Lug 23, 2010 1:46 pm

La ripresa mostra un probabile (ma da confermare) transito di uno piccolo stormo di uccelli, 5 unità, con alta velocità angolare e bassa altezza.

Sto analizzando il filmato con diverse tecniche, per meglio evidenziare il moto dei singoli "spot", e associare lo spostamento ad una specifica classe di volatili notturni. La spiegazione che si tratti di uccelli, deriva dal minimo cambio di luminosità delle unità, la cui pulsazione (ω) (o frequenza del cambio d'intensità luminosa) è compatibile con la frequenza di battuta delle ali.

Inoltre, l'angolo di ripresa, a causa della prospettiva, mostra le unità disposte su un asse inclinato, ad un'altezza angolare tra i 56-58°, in leggera rotazione antioraria, a causa delle piccole, ma presenti, differenze di velocità lineari tra gli individui. In realtà, le stesse giacciono sullo stesso segmento posto pseudorizzontalmente ad un determinato geopotenziale (quota).

In ultimo, il fatto che le altre camere di sorveglianza non abbiamo ripreso la formazione, indica che la stessa deve trovarsi molto al di sotto dei 10 km di quota, limite inferiore del campo di triangolazione.

Il transito è stato registrato il 22.07.2010 alle 23:16:33-44± 1 U.T.

Notare la perfetta sincronizzazione del volo, tipico dei gruppi di volatili, che mantengono la distanza tra le unità, per evitare che le turbolenze generate dal movimento delle ali, perturbino il moto di individui adiacenti. Sarebbe interessante, contattare un ornitologo per avere un parere sul tipo di specie ripresa.



Ultima modifica di Tornado1977 il Mer Giu 27, 2012 8:18 am, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ferruccio Zanotti
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3781
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Ven Lug 23, 2010 3:05 pm

Ciao Diego,

sono anche una guida naturalistica, specializzato in "birdwatching" e feci una ricerca sulle migrazioni degli uccelli, che fra l'altro utilizzano anche il cielo stellato per orientarsi.

Qui la parte di un articolo che pubblicai:

http://www.astrofilitrentini.it/notiz/not14/uccelli.html



Uno dei metodi per studiare le migrazioni notturne, oltre all'utilizzo del radar, è quello di osservare con un telescopio, le sagome degli uccelli in volo, sullo sfondo luminoso della luna piena.

Nelle mie riprese ho riconosciuto, aironi notturni, barbagianni ( rapaci notturni ) in corteggiamento, merli...

Quelli nella tua ripresa sono difficili da riconoscere vista la distanza, ma sembrerebbe, un piccolo stormo di gabbiani comuni, che anche di notte specie vicino al mare e dove c'è inquinamento luminoso di centri abitati, possono spostarsi anche di notte.

Ferruccio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Ven Lug 23, 2010 8:36 pm

Interessante!

Non mi ero mai interessato all'applicazione dei principi di aerodinamica al volo degli uccelli, anche se le leggi di base sono abbastanza simili. Se l'oggetto puntiforme della ripresa è un gabbiano, allora ciò spiegherebbe l'albedo superficiale riscontrato nella formazione lineare.

Ho fatto qualche conto, supponendo un'apertura alare media di 90 cm per il gabbiano e una velocità di crociera di circa 40 km/h: il tratto percorso, nel video, è di 1347±20 m, da cui si ricava una distanza dalla stazione di ripresa di 1607±30 m ed una quota di 1363±20 m (???).

Ma i gabbiani raggiungono queste quote? Mi sembra strano, visto che sfruttano le correnti convettive diurne (brezze) che interessano uno strato atmosferico di 800 -1000 m. Sul web, a parte le solite informazioni banali sul tipo di specie, non si hanno dati sulle migrazioni, dati altimetrici e cinematici.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ferruccio Zanotti
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3781
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Ven Lug 23, 2010 8:53 pm

Mi sembrano un pò altini, poi non sono in migrazione, ma in spostamento locale.

In ogni caso i gabbiani possono arrivare anche in alto, non saprei dirti la quota massima, ma a volte risalendo i fiumi, specie in inverno si possono vedere anche fra i monti. Sono uccelli molto adattabili.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Ven Lug 23, 2010 9:40 pm

Ferruccio Zanotti ha scritto:
Mi sembrano un pò altini, poi non sono in migrazione, ma in spostamento locale.

In ogni caso i gabbiani possono arrivare anche in alto, non saprei dirti la quota massima, ma a volte risalendo i fiumi, specie in inverno si possono vedere anche fra i monti. Sono uccelli molto adattabili.

Infatti, non intendevo la migrazione, ma i dati sulla migrazione di questa specie. Ho fatto un controllo incrociato tenendo conto del fatto che l'altezza angolare, rispetto all'orizzonte, non varia e supponendo una massima estensione alare di 90 cm. Ogni "tratto" sottende circa 0.80°, ma un gabbiano di quelle dimensioni, per sottendere l'arco ripreso in un singolo frame dovrebbe essere a 65 m di distanza (!!!) dall'osservatore e non a più di 1 km e mezzo! Ora se si considera un oggetto a quella distanza, avrebbe, a parità di dimensione apparente, un diametro di 22 m!

Quindi ci sono alcune possibili ipotesi di lavoro:

1) si tratta di volatili di dimensioni più grandi, con direzione di spostamento S-N, con una velocità lineare di spostamento più alta e quindi posti ad una quota più bassa. Infatti le stime sulle distanze e dimensioni sono basate sull'ipotesi di una velocità di 40 km/h. Variando il valore della variabile cinematica, cambiano le stime fornite;

2) un sistema di satelliti in formazione. e quindi le assunzioni circa i 40 km/h NON SONO PIU' VALIDE, anche se dai siti di transito, per l'ora indicata, non risulta nulla a riguardo. Bisogna ricalcolare il tutto prendendo in considerazione le velocità dei satelliti non geostazionari.

3) Un sistema d'oggetti volanti non identificati (U.F.O.), inteso come un veicolo militare e/o sperimentale.

Tutte e 3 le ipotesi, a questo punto, sono equiprobabili e la più plausibile, salvo ulteriori aggiornamenti, è la 1°.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Lorenzo Barbieri



Numero di messaggi : 245
Località : Budrio (Bologna)
Data d'iscrizione : 12.01.10

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Sab Lug 24, 2010 7:55 am

Debbo dire che la stessa immagine di Diego l' ho vista anche io tra quelle registrate dal nostro sistema automatico.
Purtroppo, sempre dovuto al fatto che noi lavoriamo in remoto con una connessione lenta l' ho concellato senza poter vedere il filmato ma sono sicuro che gli oggetti erano quelli visti da Diego, lo stesso numero e la stessa formazione, tra l' altro erano nel settore a sud este del nostro fov.
Lorenzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nico Montigiani
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1500
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 06.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Sab Lug 24, 2010 9:15 am

Anche io ho ripreso spesso formazioni di uccelli in volo.
Questa è la più recente.
Il colore è affetto da un problema ai settaggi.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://meteore.forumattivo.com
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Sab Lug 24, 2010 9:38 am

Lorenzo Barbieri ha scritto:
Debbo dire che la stessa immagine di Diego l' ho vista anche io tra quelle registrate dal nostro sistema automatico.
Purtroppo, sempre dovuto al fatto che noi lavoriamo in remoto con una connessione lenta l' ho concellato senza poter vedere il filmato ma sono sicuro che gli oggetti erano quelli visti da Diego, lo stesso numero e la stessa formazione, tra l' altro erano nel settore a sud este del nostro fov.
Lorenzo


Gli stessi? O eventi analoghi? C'è una bella differenza.

Mi raccomando di non cancellare i files di formazioni anomale, anche perchè se l'hai registrato, non potevano essere volatili visto che la base di triangolazione è di 273 km tra le nostre stazioni di ripresa e dovevamo avere dimensioni notevoli!!!

Prova a recuperare il files con i programmi di recovery gratuito. Non registrare sopra l'HD stanotte! E' importante sapere di che si tratta.

Grazie della collaborazione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Dom Ago 01, 2010 8:27 am

Lorenzo Barbieri ha scritto:
Debbo dire che la stessa immagine di Diego l' ho vista anche io tra quelle registrate dal nostro sistema automatico.
Purtroppo, sempre dovuto al fatto che noi lavoriamo in remoto con una connessione lenta l' ho concellato senza poter vedere il filmato ma sono sicuro che gli oggetti erano quelli visti da Diego, lo stesso numero e la stessa formazione, tra l' altro erano nel settore a sud este del nostro fov.
Lorenzo


Ancora non ho avuto risposta da Lorenzo, ho provato a contattarlo... qualcuno ha qualche notizia?

Sarebbero già sufficienti gli azimut di inizio e fine avvistamento ripresi da Budrio (BO), anche stimati visualmente, ma meglio da filmato o da statica di UfoC.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Mer Ago 04, 2010 5:10 pm

Registrata un'analoga formazione, questa volta a "V".

L'ipotesi che si tratti di volatili notturni, forse gabbiani, ha una probabilità del 68±3%! La quota di volo è intorno ai 70±5 m
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ferruccio Zanotti
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3781
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Mer Ago 04, 2010 6:15 pm

Anch'io ne ho registrate diverse in queste notti....

interessante l'approssimazione.

Ferruccio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   Mer Ott 06, 2010 9:07 am

Ulteriore formazione di 10 unità. Altezza calcolata 70 m dal suolo.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Formazione lineari di oggetti   

Tornare in alto Andare in basso
 
Formazione lineari di oggetti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» CLASSI I e II (primaria) SCIENZE: OGGETTI E MATERIALI
» Corso di formazione metodo ABA
» da lettere a scienze della formazione primaria....
» Corso di formazione "Terapista ABA" per i disturbi pervasivi dello sviluppo: Avellino - 21/24 Luglio 2009 -
» Insegnante di sostegno & Scienze della formazione primaria

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ITALIAN METEOR and TLE NETWORK :: EVENTI INSOLITI: riprese VIDEO-
Andare verso: