ITALIAN METEOR and TLE NETWORK

Forum dedicato all'osservazione e lo studio di meteore, bolidi e TLE (Transient Luminous Events).
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista utentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Come creare la propria stazione osservativa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Nico Montigiani
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1500
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 06.01.09

MessaggioOggetto: Come creare la propria stazione osservativa   Dom Mar 29, 2009 10:36 am

In questo topic vorrei che venissero inseriti consigli, dati tecnici e quantaltro per permettere a chiunque di creare la propria stazione osservativa ed iniziare proficuamente l'attività di monitoraggio.

Per cominciare elencherò i principali dispositivi hardware-software necessari per la creazione di una stazione osservativa, sottileando che i dispositivi elencati non sempre sono tassativi potendone usare di simili.
L'attrezzatura necessaria non è molta.... ed anche il relativo costo è abbastanza contenuto.

- Camera da videosorveglianza modello Mintron o simile.


- Obiettivo grandangolare (con focale minore o uguale a 8mm possibilmente per sensori da 1/2 pollice) e rapporto focale più aperto possibile (generalmente f/1.2). Ne esistono di varie qualità e fasce di prezzo, da pochi Euro a qualche centinaio.


- Scheda di acquisizione video grabber. Anche qui la scelta è molta e pure i prezzi variano da qualche decina di Euro a qualche centinaio, ma spesso anche quelle economiche possono funzionare decentemente.

- Computer con processore di almeno 1.33 GHz e Ram di almeno 1 Gb, HD da almeno 160 Gb.
Ovviamente maggiori saranno le prestazioni del computer meglio sarà perchè l'acquisizione di video in real time e la relativa analisi richiedono un bel po' di risorse.

- Software di acquisizione ed elaborazione. Qui la scelta, per garantire la condivisione ed il confronto dei dati con tutti i componenti di questo Network, dovrebbe essere praticamente obbligata.
Il software necessario è UFOCapture ed i relativi programmi ad esso collegati (UFOAnalyzer, UFOOrbit).
http://sonotaco.com/e_index.html

Ovviamente la stazione può essere anche permanente, ed in tal caso c'è la necessità anche di una costudia per camere da videosorveglianza impermeabile con relativa staffa di fissaggio.
Oppure la telecamera può essere posizionata di volta in volta a mano e in questo caso può bastare un normale cavalletto fotografico dal momento che non è necessario l'inseguimento siderale per questo tipo di attività.

Queste sono solo alcune idicazioni di massima.
Invito chiunque voglia ad aggiungere altro o a richiedere qualunque informazione. Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://meteore.forumattivo.com
Ferruccio Zanotti
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3750
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioOggetto: Re: Come creare la propria stazione osservativa   Lun Mar 30, 2009 5:30 pm

Riporto anche qui una risposta che ho dato ad un utente del forum, in modo che possano essere utili a tutti:




Innanzitutto la scelta della postazione osservativa dipende chiaramente dal fattore cielo buio, ma anche dalla comodità nel manutenzionare l'apparato, in particolare se la sistemate in postazione fissa. Io se potessi opterei per il luogo con il cielo più buio.
Però nel caso fossi impossibilitato anche dalla città si ottengono buoni risultati.

Inoltre se la scelta è di riprendere a grande campo ( da un 6mm di focale in giù ), considera che sarà neccessario disporre di un cielo sgombro da ostacoli, anche se non è strettamente neccessario, io riprendo con un 2,6mm e riprendo lungo l'orizzonte fra le case Very Happy

Per quanto riguarda il PC se dovrai utilizzarlo sono per quello ti consiglio un fisso con scheda video analogica interna ( se non sai quale prendere proviamo a consigliarti qualche modello ),

un PC di minima che funzioni a dovere con ufocapture http://sonotaco.com/soft/e_index.html#ufocv2 ( il programma di riferimento per poter triangolare, calcolare orbite, e condividere i dati agevolmente con gli altri del IMTN ) può essere :

Un Dual Core è meglio, ma non necessario basta anche un processore Pentium da almeno 3.0GHz!
Qui nel forum c'è chi usa un PC fisso da 150 euro ( non faccio nomi si farà vivo lui Very Happy ), realizzato con vari pezzi recuperati, ed è da 3 anni che và alla grande. Acceso 24/24h. Come Sistema operativo è preferibile Windowx XP Servic
Pack 3, scheda video integrata da almeno 128 MB.

Almeno 2 GB di RAM, e hard disk più grande possibile non sotto i 500 giga ( ormai trovi anche i terabyte a prezzi abordabili), in particolare se riprende giorni e giorni in automatico.

Come obiettivi dipende da quello che ti interessa principalmente, maggiore è la focale maggiore è la capacità di riprendere meteore deboli o dettagli negli sprite, maggiore è la precisione delle misure, maggiore è la capacità di "bucare" l'inquinamento luminoso, minore è il campo inquadrato e quindi la possibilità di triangolare oggetto con qualcuno e soprattutto di avere la fortuna di riprendere bolidi.

Ricapitolando:

8mm (max f.1.2 ) per studi sugli sciami, anche meteore deboli, misure molto precise, dettagli negli Sprite e altri fenomeni nell'atmosfera, minor probabilità di riprendere bolidi, ma quando lo riprendi è nei dettagli...

6mm (max f. 1.2 ) vale ildiscorso per l'8mm, ancora ottima precisione nelle misure, ma campo più grande, e ancora pur riprendendo dalla città il cielo non diventa troppo chiaro, e maggior possibilità di inquadrare il transito di bolidi.

un 4mm ( max f.1.2) va sempre bene per riprendere sciami ( se sei in un luogo buio anche meteore relativamente deboli ), un pò meno preciso nelle misure ma ancora molto buono, in città inizia a risentire dell'inquinamento luminoso, ideale per monitorare bolidi e sprite

un 3mm ( max f.1.2 ) ottimo per monitorare bolidi e sprite ( riprendi praticamente metà volta celeste ), risente dell'inquinamento luminoso.

Sotto il 2,5mm , iniziamo ad andare verso i fish eye, per monitorare l'intero cielo, dedicato ai bolidi e sprite ( forse ), registreresti tutti quelli che appaiono in una notte, la precisione scarsina, sarebbe ottimo come monitoraggio.


Il mio consiglio se hai un cielo abbastanza sgombro da ostacoli è di andare verso un 4 mm.

Poi ti indicherò alcuni modelli interessanti.

Come camera và benissimo la Mintron B/N MTV-12V6HC , ma non sarebbe male provare la watec 120n+

però considerà che hanno un sensore da 1/2" e l'obiettivo dovrà essere studiato per questo formato, sul mercato predominano quelli adatti a sensori da 1/3" che da una focale di 6 mm in giù iniziano a vignettare fortemente. Inoltre non è facile trovare obiettivi luminosi.

Un'altra cosa importante la presenza dell'Autoiris, se la camera è in postazione fissa sarà fondamentale disporre di un temporizzatore dell'alimentazione elettrica in modo che quando sorge il sole l'alimentazione alla camera si interrompa e in questo modo l'autoiris chiude il diaframma, in caso contrario se l'obiettivo non è autoiris e non si chiude, anche se la camera è spenta e punta il sole rischia di rimanere danneggiata.

Obiettivi che io consiglio:

Tamron Varifocal autoiris 3-8mm f:1 ( è da 1/3" e sotto i 6mm la vignettatura si fà evidente )

Tamron 4-12mm f:1.2 autoiris ( è da 1/2" ) non l'abbiamo ancora utilizzato ma anche se costa un pò ho intenzione di prenderlo per provarlo, non vignetta anche a 4mm

Oppure se si dispone di camere da 1/3" c'è l'imbarazzo della scelta anche sui fish-eye

Qui nel forum utilizzano anche dei Tamron 6mm f.1.2 ( da 1/3" ) oppure dei rainbow sa 1/2" 6mm f:1.2 ma con iris manuale.


Per quanto riguarda la custodia, che ti permette di creare la stazione fissa

qui se ne è parlato : http://meteore.forumattivo.com/metodologie-di-ripresa-f9/protezione-per-telecamere-t58.htm

e il team del gruppo ciph-soso http://www.ciph-soso.net/SOSO/HomePage.html hanno telecamere funzionanti tutti i giorni da anni in custodie all'aperto senza problemi.


Per altre info siamo qua.

Ferruccio Zanotti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Come creare la propria stazione osservativa
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Software per creare le cartelle del bingo e del domino
» Triangolazione trasportatore - produttore non iscritto - impianto
» applicazione x prendere appuntamenti
» Centro recupero PC
» alunno straniero con problemi comportamentali che viene allontanato spesso dalla propria classe

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ITALIAN METEOR and TLE NETWORK :: RETE DI MONITORAGGIO ATMOSFERICO (I.M.T.N.) e regole d'accesso al NETWORK-
Andare verso: