ITALIAN METEOR and TLE NETWORK

Forum dedicato all'osservazione e lo studio di meteore, bolidi e TLE (Transient Luminous Events).
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Raggi cosmici?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
mimmo71

avatar

Numero di messaggi : 35
Località : celano (aq)
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Ven Nov 19, 2010 5:54 pm

sono appena rientrato
e noto con molto piacere che la discussione,
si è evoluta in una direzione mooolto interessante
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
danielecataldi



Numero di messaggi : 67
Età : 40
Località : Lariano
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioTitolo: ok - ecco le immagini   Ven Nov 19, 2010 6:19 pm

Salve, inserisco le prima immagini in questo form tanto per dare un'idea:


particelle pulsatili:





Come potete vedere, si tratta in questo caso di particelle in movimento che lasciano una scia... di cosa si tratti non lo sappiamo con certezza, ma posso solo dire che la durata del fotogramma sul quale sono registrate è di 1/10 di secondo.


Particelle Plasmoidi:



si tratta di fenomeni luminosi che posseggono una loro tridimensionalità, badate che il diametro di questa anomalia è di circa 1/2 grado, quasi il diametro lunare. Dalle elaborazioni abbiamo osservato la presenza, sulla struttura superficiale di questi globi di effetti, che possono essere considerati 3D, ovvero chiaro-scuro, ombre... come se fossero delle sfere. Di questo tipo di anomalie ne abbiamo diverse registrazioni, tutte inserite in formato PDF nel nostro archivio 2010.


Fenomeni con scie:



E questo cosa è? ne abbiamo poche registrazioni, sembrano assai rare, e non sappiamo proprio cosa siano, il nostro lavoro è sin ora stato utile per categorizzare determinate anomalie. durata inferiore ad 1/10s


TLS o similari di dubbia genesi:



Nell'immagine sovrastante ho inserito alcuni fenomeni contenuti nella classificazione internazionale, certo che alcuni di questi, per le loro caratteristiche sono a dir poco, particolari. Quelli in grigio posseggono una durata del fotogramma di 1/3 di secondo, mentre l'anomalia a colori è inferiore ad 1/10 di secondo.

Amici aiutateci a comprendere questo da noi registrato... ok? Per quanto riguarda il diametro angolare quelli più estesi sembrano essere i fenomeni con scia (diversi gradi di estensione) e quelli pulsatili, i TLS di solito non superano il 1/2 grado, mentre ci sono altri tipi di anomalie che contemplano particelle repulsive, ecco un esempio:



ovviamente questa in particolare è lunica del suo genere, normalmente avviamo due particelle separate, simili a comete che posseggono la scia direzionata l'una rispetto all'altra, in evidente segno di allontanamento... di cosa si tratta? Da una prima ipotesi di particelle che si allontanano e che possono generare altre anomalie, normalmente tali anomalie danno luogo ad un terzo elemento luminoso disposto sulla linea (direttrice) di allontanamento...



l'immagine è in falsi colori ed elaborata... in questo caso una eccezionale registrazione, riguarda 2 fenomeni in un unico fotogramma... generati nel medesimo istante...



questo è l'originale...

di cosa si tratta secondo voi? fatemi sapere... vi invito, a scaricare i PDF sul nostro sito... e a visionare le registrazioni, anche le anomalie elettromagnetiche... ciao!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ltpaobserverproject.com
danielecataldi



Numero di messaggi : 67
Età : 40
Località : Lariano
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Ven Nov 19, 2010 6:24 pm



le immagini sovrastanti possono essere scambiate per qualcosa di normale... ad esempio la prima, dove sono visibili tre fotogrammi relativi a dei globi in formazione, qualcuno potrà scambiarla per un aereo ripreso di notte. Ebbene, su un unico video ad alta risoluzione (1280 x 1024), senza alcuna interruzione, appaiono nel cielo per tre volte questi strani golbi luminosi, su un unico fotogramma (ogni volta)... uno dopo l'altro... ma con 20 secondo tra un'apparizione e l'altra... l'oggetto è in movimento... quando ho visto il video... sono quasi caduta dalla seggiola... perchè non ho mai visto niente del genere. Se di un velivolo si tratta... appare in solo 3 fotogrammi su un video di oltre un minuto... in diverse posizioni... su una traiettoria lineare... cosa è secondo voi? i golbi sembrano fondersi... cambiare di colore e posizione gli uni rispetto agli altri... non si tratta di luci di identificazione... o flash... il video originale è di diversi GB di grandezza... ancora non siamo riusciti ad identificare di cosa si possa trattare... come pure per gli altri presenti nell'immagine...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ltpaobserverproject.com
danielecataldi



Numero di messaggi : 67
Età : 40
Località : Lariano
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Ven Nov 19, 2010 6:35 pm

vi mando una delle ultime rilevazioni relative al precursore sismico elettromagnetico PSE del terremoto Indonesiano:

Ore 16:32:25 ore italiane del 25 Ottobre 2010
Il 25 Ottobre 2010 tra le ore 13:03:00 alle ore 16:41:25 la nostra stazione di monitoraggio elettromagnetico ambientale sita in località Cecchina, Albano Laziale (RM) (Latitudine 41°41'4.27"N; Longitudine 12°38'33.60"E), ha rilevato una serie di anomalie nella banda ELF/ULF che non sono imputabili ad alcuna fonte artificiale (elettrodotti, cellulari, forni a microonde, televisori, automobili… etc.). La stazione di monitoraggio è ubicata in campagna, lontano da centri abitati.

In particolare, l’ultima anomalia è comparsa esattamente 1 minuto prima che il sisma di magnitudo 7,5-7,7 venisse registrato in Indonesia il 25 Ottobre 2010.
L’anomalia si è presentata tra 0 e 12 Hz, (visibile nell’ultimo spettrogramma) con una massima intensità localizzata attorno a 1-2,5 Hz. L’antenna, al momento della registrazione, era puntata in direzione zenit.
Non è stato utilizzato alcun sistema di amplificazione analogica. L’anomalia non ha alcuna caratteristica sovrapponibile alle decine di interferenze elettriche generate dagli elettrodotti che la nostra postazione di monitoraggio ha osservato da quanto è attivo il progetto “LTPA Observer Project”. Non si evidenziano, infatti, armoniche di risonanza dell’anomalia o i segni tipici di un’interferenza causata dalla manipolazione delle componenti hardware. Sulla natura del segnale non possiamo comunque esprimerci in maniera definitiva.

registrazioni come queste sono per noi oggetto giornaliero di studio...

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ltpaobserverproject.com
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Ven Nov 19, 2010 8:02 pm

Interessante! Molto interessante, Daniele!

Non ho mai analizzato in dettaglio queste formazioni, ma le immagini NON RIPRENDONO assolutamente TLS, in quanto le manifestazioni sono diverse, sia come durata, che come dettaglio. Mi occupo di analisi e modelli termodinamici ed elettrici di Tornado e fenomeni vorticosi in troposfera, e i TLE sono una controparte meso-ionosferica dei potenziali, generati dai cumulonembi, nella varie espressioni di celle temporalesche: al momento non risultano nuove tipologie di plasmi, oltre a BL, EQL, ecc., che siano riconducibili alla tipologia da voi introdotta.

Considerando l'ampiezza di 1/2°, e una quota di 100 km, questi "plasmi" dovrebbero avere un diametro di 870 m! Tali dimensioni sono rilevate da radar a terra, ed essendo una nuvola di ioni oscillanti, quindi con relativa polarizzazione, dovrebbero avrebbero delle proprie frequenze di risonanza ed emissione, il che li renderebbe opachi quando sono irradiati. cioè visibili con un normale scanner! Avete segnali sulle 700-750 Hz? O se preferite tra i 0.5 e 1 kHz, durante l'apparizione di questi fenomeni? Avrei due ipotesi di lavoro:

- nodi d'interferenza in fase/antifase, indotti dalle emissioni EM di natura antropica: in alcune zone:, avete provate ad osservare se ci sono un maggior numero di eventi, ststisticamente più alta, rispetto ad altre direzioni?

- fluttuzione quantistica della distribuzione degli elettroni sulla matrice del CCD (distribuzione di Maxwell- Boltzmann) dovuta ad impurezze nel semiconduttore o a condensa: si manifestano quando la telecamera ha l'obiettivo chiuso?

Per quanto riguarda i precursori sismici, è meglio trattarlo in separata sede, in quanto è un forum finalizzato alle riprese dei TLE e sciami meteorici. Ce ne occupiamo da almeno 10 anni, con progetti ambiziosi, quanto complessi... ma i segnali riscontrati sono alquanto dubbi. Se volete possaimo collaborare insieme, in quanto proprio una settimana fà ho installato una nuova stazione sismica delle rete locale;: quello che fate voi con i telesismi, noi li ricerchiamo su piccola scala .

Ciao
Diego
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mimmo71

avatar

Numero di messaggi : 35
Località : celano (aq)
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Ven Nov 19, 2010 10:11 pm

?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
danielecataldi



Numero di messaggi : 67
Età : 40
Località : Lariano
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioTitolo: risposta:   Sab Nov 20, 2010 6:49 am

Interessante! Molto interessante, Daniele!

Non ho mai analizzato in dettaglio queste formazioni, ma le immagini NON RIPRENDONO assolutamente TLS, in quanto le manifestazioni sono diverse, sia come durata, che come dettaglio. Mi occupo di analisi e modelli termodinamici ed elettrici di Tornado e fenomeni vorticosi in troposfera, e i TLE sono una controparte meso-ionosferica dei potenziali, generati dai cumulonembi, nella varie espressioni di celle temporalesche: al momento non risultano nuove tipologie di plasmi, oltre a BL, EQL, ecc., che siano riconducibili alla tipologia da voi introdotta.

Considerando l'ampiezza di 1/2°, e una quota di 100 km, questi "plasmi" dovrebbero avere un diametro di 870 m! Tali dimensioni sono rilevate da radar a terra, ed essendo una nuvola di ioni oscillanti, quindi con relativa polarizzazione, dovrebbero avrebbero delle proprie frequenze di risonanza ed emissione, il che li renderebbe opachi quando sono irradiati. cioè visibili con un normale scanner! Avete segnali sulle 700-750 Hz? O se preferite tra i 0.5 e 1 kHz, durante l'apparizione di questi fenomeni? Avrei due ipotesi di lavoro:

per ora non ci risultano alterazioni, risonanze o segnali riconducibili a questo tipo apparizioni. Se puoi dirci bene quale frequenze dobbiamo scandagliare lo faremo immediatamente... ok? Fammi sapere a quali frequenze dobbiamo centrare spectrumlab... e lo facciamo subito!!!

- nodi d'interferenza in fase/antifase, indotti dalle emissioni EM di natura antropica: in alcune zone:, avete provate ad osservare se ci sono un maggior numero di eventi, ststisticamente più alta, rispetto ad altre direzioni?

Negli ultimi mesi ne abbiamo osservati e registrati molti in direzione S-E e Sud, calcolando che la nostra strumentazione è puntata a circa 15° di elevazione, comunque consiglio di visitare il seguente link, contenuto nel nostro sito con le statistiche del 2009 incluso il numero di casi osservati rispetto alla direzione di osservazione: http://ltpaobserverproject.weebly.com/statistiche-del-fenomeno.html.

- fluttuzione quantistica della distribuzione degli elettroni sulla matrice del CCD (distribuzione di Maxwell- Boltzmann) dovuta ad impurezze nel semiconduttore o a condensa: si manifestano quando la telecamera ha l'obiettivo chiuso?

Lo strumento, come ho detto in precedenti post, con il tappo o puntato a terra, non rileva nessuna delle anomalie riscontrate, il controllo è stato fatto per una settimana, e per 8 ore al giorno. nessuna anomalia riscontrata.

Per quanto riguarda i precursori sismici, è meglio trattarlo in separata sede, in quanto è un forum finalizzato alle riprese dei TLE e sciami meteorici. Ce ne occupiamo da almeno 10 anni, con progetti ambiziosi, quanto complessi... ma i segnali riscontrati sono alquanto dubbi. Se volete possaimo collaborare insieme, in quanto proprio una settimana fà ho installato una nuova stazione sismica delle rete locale;: quello che fate voi con i telesismi, noi li ricerchiamo su piccola scala .

I dari relativi a questo tipo di ricerca sono adesso in mano a dei ricercatori dell'Aquila e stanno studiando le rilevazioni con molta attenzione. Da una prima analisi, anche considerando altri spettrogrammi, ci hanno riferito che contengono precursori sismici... staremo a vedere!
Ciao
Diego

Ciao
Daniele
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ltpaobserverproject.com
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 9:08 am

danielecataldi ha scritto:


per ora non ci risultano alterazioni, risonanze o segnali riconducibili a questo tipo apparizioni. Se puoi dirci bene quale frequenze dobbiamo scandagliare lo faremo immediatamente... ok? Fammi sapere a quali frequenze dobbiamo centrare spectrumlab... e lo facciamo subito!!!

Negli ultimi mesi ne abbiamo osservati e registrati molti in direzione S-E e Sud, calcolando che la nostra strumentazione è puntata a circa 15° di elevazione, comunque consiglio di visitare il seguente link, contenuto nel nostro sito con le statistiche del 2009 incluso il numero di casi osservati rispetto alla direzione di osservazione: http://ltpaobserverproject.weebly.com/statistiche-del-fenomeno.html.


Stanotte ne sono stati ripresi 15 (19-20.11), ma escluderei che siano fenomeni riconducibili a plasmi: infatti il loro numero aumenta, almeno da quanto registrato in questi giorni, quando il CCD è sottoposto a stress termici o di gradiente RH%, la cui variazione è rapida in poche ore. Inoltre essendo coperto, con base delle nubi intorno ai 3 km, sono stati registrati ugualmente, il che escluderebbe quote maggiori.

Ecco alcuni esempi:













Ci deve essere qualche sorgente d'interferenza che genera questi segnali spuri. Provate e fare un monitoraggio continuo tra i 0.5 e i 2 kHz ad intervalli di 0.30 kHz, e con un errore di ±50 Hz, segnado l'ora d'apparizione esatta in U.T. sincronizzata con i pennini elettronici di spectrumLab, per almeno 1 settimana: se sono plasmi devono emettere in banda radio (VLF).

Le altre stazioni, disposte secondo specifici azimut, non hanno registrato praticamente nulla (sempre lo stesso giorno) e quelli in comune, alla medesima ora, hanno forme e dislocazioni diverse su sensori CCD differenti, il che indicherebbe eccitazioni di pixels adiacenti, per urti " a cascata", con particelle ad una certa quantizzazione energetica. Inoltre sono più numerosi nei sensori con matrice a colori, che quelli B/N, che, paradossalmente, sono più sensibili.

Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ferruccio Zanotti
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3771
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 9:16 am

Appena riesco recupero la registrazione fatta ad Hessdalen dove si vede il flash luminoso, ripreso in contemporanea all'osservazione visuale, e come vedrete è praticamente indistinguibile da un ipotetico raggio cosmico o disturbo elettrico del sensore.

Ferruccio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nico Montigiani
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1500
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 06.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 10:19 am

La discussione è davvero molto interessante e potrebbe portare a sviluppi molto importanti per la nostra attività.
Dico questo indipendentemente che poi tali fenomeni risultino effettivamente fenomeni atmosferici di qualche tipo o comunque UFO (nel senso stretto della parola) oppure semplici disturbi elettrici dei sistemi usati per la rilevazione (anche se di difficile identificazione delle cause) .
Qualunque conclusione dovesse portare una analisi approfondita di questi fenomeni ci sarà sicuramente utile per il futuro in modo che saremmo sempre più capaci di discernere in modo corretto "cosa" abbiamo ripreso nei nostri innumerevoli filmati.
Se posso esprimere la mia personale opinione, per adesso, vedendo il materiale di Daniele e le risposte di Diego, tenderei ad escludere fenomeni "in quota" ed a ritenerli invece fenomeni originati da disturbi di qualche tipo sui dispositivi di ripresa.
Come ho detto, ritengo comunque che per escludere praticamente al 100% che si tratti si semplici disturbi basta usare due telecamere (anche uguali) puntate nella stessa direzione.
Le due telecamere possono essere messe anche entrambe nello stesso luogo di osservazione poichè per essere sicuri di riprendere la stessa porzione di cielo da due postazioni distanti fra loro per poter poi eventualmente triangolare, bisognerebbe conoscere la quota alla quale si svilupperebbero certi fenomenied orientare poi le camere di conseguenza, ma questo dato non possiamo averlo a priori.

Spero che riusciate a fare questo test quanto prima così almeno eliminiamo facilmente una delle ipotesi poichè i risultati finali possibili sono soltanto 2 (per ogni tipologia di fenomeno):

Caso 1) I due sensori registrano lo stesso oggetto nella stessa posizione contemporaneamente => Il fenomeno esiste "in quota" e non è un disturbo delle strumentazioni. (Ipotesi a parere mio meno probabile, ma sicuramente più affascinante).

Caso 2) Uno dei due sensori registra il fenomeno e l'altro non lo registra o lo registra simile, ma in una posizione diversa del sensore. => In questo caso si tratterebbe evidentemente di un fenomeno locale dipendente soltanto dall'elettronica della singola telecamera derivato da disturbi elettrici o da raggi cosmici, poichè questi ultimi colpiranno soltanto uno dei due sensori.

Spero di essermi spiegato.......

Attendo con molta curiosità gli sviluppi.


Ultima modifica di Nico Montigiani il Sab Nov 20, 2010 10:21 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://meteore.forumattivo.com
Nico Montigiani
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1500
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 06.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 10:20 am

Ferruccio Zanotti ha scritto:
Appena riesco recupero la registrazione fatta ad Hessdalen dove si vede il flash luminoso, ripreso in contemporanea all'osservazione visuale, e come vedrete è praticamente indistinguibile da un ipotetico raggio cosmico o disturbo elettrico del sensore.

Ferruccio

Sono molto curioso.... What a Face
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://meteore.forumattivo.com
mimmo71

avatar

Numero di messaggi : 35
Località : celano (aq)
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 10:50 am

@Nico, sono il linea con ogni singola parola del tuo post.

la cosa che non capisco è come mai una prova (quella che hai giustamente proposto)
atta a dimostrare o smentire una ipotesi di spiegazione del fenomeno,
apparentemente così semplice e scontata, non sia stata già approntata;

ovunque si fanno misure strumentali (che per definizione introducono errori),
ma dove l'attendibilità dello strumento ci da qualche perplessità,
è cosa normale affiancarlo a misure "parallele", almeno per dare una "sgrossata" ai dubbi.

comunque, resto anch'io fiducioso di vedere al più presto i risultati di tale prova.

@Daniele, sui precursori sismici, Diego giustamente delimita gli ambiti di questo forum,
ma trovo "strano" correlare un evento sismico con un qualunque effetto geofisico,
solo per la vicinanza temporale; non fraintendermi, trovo comunque positivo che
una persona (o gruppo) motivata da curiosità scientifica, spenda tempo e soldi
per le sue ricerche, ma viene a mancare il Metodo con cui è possibile rendere
riproducibile in altri casi la spiegazione.
Come Diego, anch'io sarei interessato a vedere meglio i presupposti della tua ricerca,
presupposti che dopo migliaia e migliaia di correlazioni, possono dare un risultato affidabile.

saluti
Arcangelo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nico Montigiani
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1500
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 06.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 12:13 pm

mimmo71 ha scritto:
@Nico, sono il linea con ogni singola parola del tuo post.

Ti ringrazio Mimmo. Wink

mimmo71 ha scritto:

@Daniele, sui precursori sismici, Diego giustamente delimita gli ambiti di questo forum,.....
.....
.....
Come Diego, anch'io sarei interessato a vedere meglio i presupposti della tua ricerca,
presupposti che dopo migliaia e migliaia di correlazioni, possono dare un risultato affidabile.

saluti
Arcangelo


A dire la verità anche io sarei curioso di vedere come evolve la situazione anche in tale ambito (dove il miom livello di competenza è pari a zero) perciò, se siete d'accordo, potrei aprire una sezione a parte di questo forum dove si possa trattare anche un argomento come le "Luci sismiche" o fenomeni di correlazione fra fenomeni luminosi (in prima approssimazione considerabili comunque TLE) ed eventi sismici.
Ditemi voi... a me interesserebbe e non penso che sia totalmente off topic su questo forum.


Ultima modifica di Nico Montigiani il Sab Nov 20, 2010 12:36 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://meteore.forumattivo.com
Tornado1977

avatar

Numero di messaggi : 1252
Località : Lazio- Abruzzo
Data d'iscrizione : 09.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 12:20 pm

Meglio mantenere uno stampo di ricerca relativo ai soli TLE e meteore, altrimenti diventa un forum, come tanti altri, generalista e superficiale e difficle da gestire. Invece, visto che siamo in contatto con realtà accademiche e comitati di studio (Eurosprites, ecc.), dovrebbe essere specialistico e mantenersi su questa linea, evitando argomenti che esulano da questi contesti.

Già ci sono forum che trattano EQL, BL, ecc. in lingua italiana. Meglio se ci contattiamo direttamente, o tramite mail list interna IMTN, su questi argomenti. Totalemente OFF TOPIC il discorso UFOLOGICO.

Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nico Montigiani
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1500
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 06.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 12:35 pm

Tornado1977 ha scritto:
Meglio mantenere uno stampo di ricerca relativo ai soli TLE e meteore, altrimenti diventa un forum, come tanti altri, generalista e superficiale e difficle da gestire. Invece, visto che siamo in contatto con realtà accademiche e comitati di studio (Eurosprites, ecc.), dovrebbe essere specialistico e mantenersi su questa linea, evitando argomenti che esulano da questi contesti.

Già ci sono forum che trattano EQL, BL, ecc. in lingua italiana. Meglio se ci contattiamo direttamente, o tramite mail list interna IMTN, su questi argomenti. Totalemente OFF TOPIC il discorso UFOLOGICO.

Ciao

Ok, concordo con te Diego. Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://meteore.forumattivo.com
Renzo Cabassi

avatar

Numero di messaggi : 944
Località : Imola (BO)
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 1:43 pm

OK, anche per me
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ciph-soso.net
danielecataldi



Numero di messaggi : 67
Età : 40
Località : Lariano
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioTitolo: eccomi...   Sab Nov 20, 2010 2:19 pm

Salve ragazzi, ho letto gli ultimi posto ch avete introdotto, e solo desso (per questioni di lavoro) sono riuscito a leggerle. Ciò che dite è importante, la domanda: perchè non avete già eseguito una osservazione "stereo" con due strumenti per accertarvi dell'esistenza del fenomeno? Beh, qualcosa è stato fatto. Come ripeto abbiamo collaudato gli strumenti per una settimana con tappo o puntantoli al suolo. Le anomalie, inspiegabilmente cessano. Questo è stato per noi motivo di ricerca per cercare di capire di cosa poteva trattarsi. Se i dati sui Raggi Cosmici (CR) sono veri, non può trattarsi di questi ultimi (per il loro numero), se si trattasse di rumore elettronico o eccitazione del sensore, perchè il sensore si eccita solo quando lo puntiamo verso il cielo? Ecco, questo ci ha fatto concludere, in prima istanza, che doveva esserci una spiegazione diversa che andava indagata, e così abbiamo fatto. Alcune anomalie sono da voi state registrate, e sono similari... credo che questo sia eloquente (poi mi dite che tipo di apparecchiatura è quella a colori? Modello etc...).

Quindi di cosa si tratta... se proprio non sarà possibile appurare l'esistenza di fenomeni atmosferici, allora si tratterà di un qualche tipo di nuova anomalia, elettrica sin ora sottostimata... e già sarà qualcosa...!

per quanto riguarda i PSE Precursori Sismici Elettromagnetici: come facciamo a dire che si tratta di fenomeni geologici?: beh... sembrerà strano ma avvengono solo in concomitanza (o meglio prima) di eventi geologici parossistici di grande intensità; sono dislocati in frequenze (Hz) estremamente basse che non sono utilizzate da alcun sistema di comunicazione o elettrico... Questi sono dati da non sottovalutare e che posseggono in grado di categorizzazione molto elevato. possediamo molti tipi di tracciati relativi a comunicazioni militari (sommergibili e simili), a tipi di fenomeni naturali o prodotti dall'uomo... inoltre la durata e il tipo di traccia è tipico dei fenomeni naturali, e a quelle frequenze sono solamente prodotte dai terremoti... vedete che noi non siamo mica gli unici a fare queste cose... insigni studiosi hanno già rilevato da tempo e studiato tali precursori in passato... denotandone l'esistenza.... un accenno potrebbe essere fatto, ad esempio, anche alle registrazioni dei radioamatori... ma in questa sede sarebbe poco consono... possediamo comunque molte informazioni al riguardo dei dipolo elettrico generante emissioni elettromagnetiche oscillanti determinate dalla rottura cristallina delle rocce... (Teoria Tensione Tettonica), tutte ipotesi già considerate e plausibili. I ricercatori dell'Aquila ci stanno dando chiari riferimenti di plausibilità delle registrazioni... e questo non è poco.

A volte si rischia di sottovalutare determinati fenomeni, come in parte è accaduto quì, molte registrazioni contenevano tali anomalie ma nessuno si è domandato cosa fossero... eppure ci sono state... la mia domanda (visto che voi me ne fate molte, come giusto che sia)è: perchè non sono state considerate degne di uno studio più approfondito? Ovviamente non voglio in nessun caso polemizzare, ma constatare solo un dato di fatto.

Già da ieri, abbiamo impostato spectrumlab per la registrazione a dippio canale: da 0-50 Hz e da 500 a 800 Hz, vediamo cosa esce fuori... come vedete stiamo organizzando la nostra equipe per tali rilevazioni, confido in una vostra collaborazione e supporto di tipo tecnico per aiutarci al meglio, ma non dimentichiamoci che non conosciamo affatto la natura di determinate anomalie e quindi la ricerca necessita di molto tempo in questo settore di indagine. Se riuscite ad analizzare, ciò che avete registrato, potete ad esempio farmi sapere cosa avete riscontrato.

Ciao!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ltpaobserverproject.com
danielecataldi



Numero di messaggi : 67
Età : 40
Località : Lariano
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioTitolo: Saluti e Tabu   Sab Nov 20, 2010 2:34 pm

Un saluto al Cabassi:

Oh..... chi si risente... personalmente aspetto ancora la documentazione per una "collaborazione" relativa ad una osservazione congiunta da lei propostami... che non è mai arrivata e che mi era stata annunciata già dalla fine del 2009 (circa un anno fa - dopo numerosi sforzi da me avuti nel contattarla per ricevere una semplice risposta). Desidererei conoscerne il motivo. Inoltre vista la quantità di materiale che le avevo spedito (allora inedito), volevo sincerarmi se era stato preso in esame e sapere a che punto erano le analisi, se ce ne erano, e se non ce ne sono,... per quale motivo non sono stato ricontattato. Grazie.

Ragazzi se per voi è un problema discutere di questi argomenti, che a livello accademico sono dei tabu (purtroppo, amara constatazione)... ditemelo, senza alcun problema... non voglio rovinare la fedina penale a nessuno. Per quando mi riguarda, il mio progetto di ricerca è libero e non possiede alcun limite di indagine, ma credo di capire che l'IMTN (per sua scelta o per propria mission) ne abbia. Quindi... fatemi sapere se possiamo procedere o meno in questa direzione, se per voi ha una valenza o no studiare questo tipo di fenomeni. Grazie.

ciao!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ltpaobserverproject.com
Renzo Cabassi

avatar

Numero di messaggi : 944
Località : Imola (BO)
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 2:45 pm

ciao Daniele.
Argomenti privati e personali (nostro scambio, anche se maggiormente sostenuto da lei, di info) andrebbero semmai discussi in privato... non trova? Il mio indirizzo e' nelle sue disponibilità.


cordialmente

r.







Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ciph-soso.net
danielecataldi



Numero di messaggi : 67
Età : 40
Località : Lariano
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 2:56 pm

Cabassi... come lei benissimo sa l'ho contattata ripetutamente, non ho difficoltà nel contattarla, ma nell'avere notizia del materiale che le ho affidato, perchè dopo più di un anno dal nostro primo contatto ad oggi non ho saputo più nulla. Non trovo alcun problema a discurere determinati argomenti sia in privato che in questo contesto, e non ne vedo il motivo, desidererei, però avere risposta alle mie domande. Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ltpaobserverproject.com
Renzo Cabassi

avatar

Numero di messaggi : 944
Località : Imola (BO)
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 3:00 pm

insisto, e' una cosa iniziata privatamente e NON intendo discuterla pubblicamente. Grazie

r.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ciph-soso.net
mimmo71

avatar

Numero di messaggi : 35
Località : celano (aq)
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 3:15 pm

Tornado1977 ha scritto:
Meglio mantenere uno stampo di ricerca relativo ai soli TLE e meteore, altrimenti diventa un forum, come tanti altri, generalista e superficiale e difficle da gestire. Invece, visto che siamo in contatto con realtà accademiche e comitati di studio (Eurosprites, ecc.), dovrebbe essere specialistico e mantenersi su questa linea, evitando argomenti che esulano da questi contesti.

Già ci sono forum che trattano EQL, BL, ecc. in lingua italiana. Meglio se ci contattiamo direttamente, o tramite mail list interna IMTN, su questi argomenti. Totalemente OFF TOPIC il discorso UFOLOGICO.

Ciao
concordo anch'io
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
mimmo71

avatar

Numero di messaggi : 35
Località : celano (aq)
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 3:29 pm

@Daniele,
penso sia comunque giusto risponderti sui precursori...
non sottovaluto gli studi di nessuno, tantomeno i tuoi,
per un semplice motivo, ti costano fatica, quindi li rispetto.

inoltre, sono personalmente interessato a questi argomenti,
e attualmente almeno dal mio punto di vista, esistono una serie di potenziali precursori...
...proprio ieri, un ricercatore dell'INFN presso i Lab del GranSasso,
mi stava facendo vedere alcuni grafici in cui il livello di un isotopo di uranio nelle sorgenti di acqua,
durante i mesi precedenti il sisma de l'aquila, aveva avuto un'impennata...
inutile dire che fintantochè non si avranno correlazioni robuste (e molte)
tra una variazione chimico-fisica ed un sisma, sono da considerarsi POTENZIALI precursori.

eliminare questa parola, induce il lettore a considerare che si da per scontato che sia già acclarato
e non è così.
ogni affermazione errata di questo tipo, delegittima il lavoro di altri.

spero che con questa risposta (che vuole essere costruttiva anche di futuri rapporti)
tu abbia compreso la mia posizione su questo punto: ci vuole Prudenza nelle affermazioni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nico Montigiani
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1500
Località : Firenze
Data d'iscrizione : 06.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 6:23 pm

mimmo71 ha scritto:
@Daniele,
penso sia comunque giusto risponderti sui precursori...
non sottovaluto gli studi di nessuno, tantomeno i tuoi,
per un semplice motivo, ti costano fatica, quindi li rispetto.

inoltre, sono personalmente interessato a questi argomenti,
e attualmente almeno dal mio punto di vista, esistono una serie di potenziali precursori...
...proprio ieri, un ricercatore dell'INFN presso i Lab del GranSasso,
mi stava facendo vedere alcuni grafici in cui il livello di un isotopo di uranio nelle sorgenti di acqua,
durante i mesi precedenti il sisma de l'aquila, aveva avuto un'impennata...
inutile dire che fintantochè non si avranno correlazioni robuste (e molte)
tra una variazione chimico-fisica ed un sisma, sono da considerarsi POTENZIALI precursori.

eliminare questa parola, induce il lettore a considerare che si da per scontato che sia già acclarato
e non è così.
ogni affermazione errata di questo tipo, delegittima il lavoro di altri.

spero che con questa risposta (che vuole essere costruttiva anche di futuri rapporti)
tu abbia compreso la mia posizione su questo punto: ci vuole Prudenza nelle affermazioni.

Quoto al 100%. cheers

Riguardo la questione privata fra Cabassi e Cataldi direi che possono benissimo portarla avanti privatamente e non qui sul forum dove è più che lecito lo scambio di idee ed ipotesi anche contrastanti, purchè in topic, ma non le questioni personali..... Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://meteore.forumattivo.com
Renzo Cabassi

avatar

Numero di messaggi : 944
Località : Imola (BO)
Data d'iscrizione : 07.01.09

MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   Sab Nov 20, 2010 6:30 pm

Un OK convintissimo, GRAZIE.

r.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ciph-soso.net
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Raggi cosmici?   

Tornare in alto Andare in basso
 
Raggi cosmici?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» VOYAGER 1: Rilevato notevole aumento dei raggi cosmici interstellari (articolo di AlexVR - Forum Astronautico)
» Densitometro a Raggi X
» Codice cer per monitor pc
» Attenzione!!! Farmaci e abbronzatura! ❖ Vulvodinia.info

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
ITALIAN METEOR and TLE NETWORK :: EVENTI INSOLITI: riprese VIDEO-
Andare verso: